raggi uvc per disinfettare smartphone

Sterilizzatori per smartphone contro Covid-19: funzionano o sono una truffa?

La lotta contro il Covid-19 è combattuta su molti fronti. Siamo obbligati ad indossare maschere, come metodo per prevenire la diffusione e il contagio.

Ma per quanto riguarda il nostro cellulare: quell’oggetto che tocchiamo centinaia di volte al giorno e che nessuno ricorda in questa battaglia?

Le nostre mani possono essere molto pulite e avere una maschera. Ma subito dopo toccheremo un telefono cellulare, il cui corpo, con o senza involucro e schermo, è stato sicuramente esposto ai tavoli su cui è atterrato e ad altri elementi sensibili al contagio.

Nelle ultime settimane, i metodi di pulizia UV si stanno moltiplicando per disinfettare altri dispositivi elettronici sui nostri telefoni cellulari.

Luce ultravioletta contro il coronavirus

La Cina inizia la produzione massiccia di “dispositivi miracolosi” che affermano di eliminare il coronavirus attraverso l’esposizione ai raggi UV. Questi gadget di solito non costano più di 30 o 40 euro e gli usi possono essere illimitati.

In alcuni forum, si afferma addirittura che la stessa asciugatrice per unghie può essere utilizzata per inserire il telefono cellulare e disinfettare il terminale del virus.

È efficace la luce ultravioletta, ma con Covid-19?

È noto che le radiazioni UV possono essere utilizzate per inattivare virus e altri agenti patogeni, che possono essere presenti in qualsiasi ambiente o oggetto a contatto con le persone. Tuttavia, questo tipo di radiazione ultravioletta si chiama tipo C o UVC. La grande differenza è che questo tipo di radiazione emette lunghezze d’onda comprese tra 100 e 280 nm e parte delle sue frequenze sono considerate radiazioni ionizzanti e parte delle radiazioni non ionizzanti.

L’efficacia è stata dimostrata con molti virus ed è probabile che sia ugualmente valida per Covid-19, ma è qualcosa che deve essere ancora confermata.

L’efficacia dei raggi UVC è data dal fatto che distruggono la molecola più importante che costituisce un microrganismo, cioè il suo DNA e RNA. Questo tipo di radiazione ultravioletta non può essere percepito dalle persone, poiché è invisibile. A volte per sapere se l’apparecchiatura funziona o meno, o per sapere nel caso in cui non si abbia la giusta tecnologia, può essere incorporato con una luce blu visibile.

Attenzione ai prodotti miracolosi

Questo tipo di tecnologia viene utilizzata da professionisti che necessitano di metodi di disinfezione efficaci, ma raramente si trova nei dispositivi miracolosi che affermano di rimuovere i virus dai nostri telefoni cellulari in un colpo solo.

Il consiglio principale è di diffidare degli apparecchi miracolosi che iniziano a spuntare dappertutto come funghi.

Molti venditori trarranno vantaggio da questa necessità, dalla paura e dalla richiesta di protezione della popolazione per vendere sterilizzatori mobili falsi.

Molti marchi famosi inizieranno presto a offrirli, ma come tutto, troveremo anche falsi che offriranno solo un falso senso di sicurezza. È anche importante leggere bene le specifiche tecniche per sapere se stiamo utilizzando i raggi UVC, che si sono dimostrati efficaci.

In definitiva, possiamo sempre chiedere al venditore di rispondere alle nostre domande. In nessun caso, nessuna di queste macchine può sostituire i metodi raccomandati per la popolazione dalle autorità sanitarie come lavarsi le mani, distanza sociale o l’uso della maschera.