Samsung galaxy s20

Samsung Galaxy Note20: anteprima sul design

Il Galaxy Note ha goduto in un momento chiave nella sua storia, quando stavano per rimpiazzare e rimanere il top della gamma dei coreani. Fu in quegli anni del Galaxy S4 e S5 che gli utenti chiesero a Samsung di fare uno sforzo maggiore per offrire prodotti con un design, finiture e al prezzo migliore. Il risultato di quello sforzo fu lo straordinario Galaxy S6 (e successivi).

Superata quello scoglio, i Galaxy Note sono rimasti nell’agenda di Samsung senza perdere un solo anno (tranne il Note7) e in questo turbolento 2020 hanno molto da offrire, soprattutto visto il grande salto che il Galaxy S20 ha fatto negli ultimi anni mesi rispetto alle generazioni precedenti, grazie a quelle capacità migliorate della sua fotocamera: 108MP e una funzione tele 100x.

Samsung Galaxy S20: concetto basato su CAD

Come di solito accade con questi modelli tanto attesi, un canale YouTube ha creato un modello tridimensionale del Samsung Galaxy Note20 basato sulla grafica CAD trapelata del nuovo cellulare e possiamo vedere che è abbastanza continuo con entrambi i Note10 del 2019, come con il Galaxy S20 Ultra arrivato solo tre mesi fa nella parte fotografica.

Da un lato, abbiamo un corpo più quadrato e più sottile con un frontale a tutto schermo che posiziona la fotocamera per i selfie con quell’effetto goccia d’acqua che occupa a malapena spazio. Finora la sua eredità phablet è il suo vero spirito, con una S Pen che è diventata un’icona e un punto di riferimento della gamma e funzionalità hardware che non saranno lontane dalla cima della gamma che è attualmente nei negozi.

D’altra parte, dove i cambiamenti sono evidenti, è nel modulo della fotocamera, dove è chiaro che erediterà tutto il potenziale del Galaxy S20 Ultra, con sensori di 108, 48, 12 e 0.3MP (ToF) nella sua versione Plus (o Ultra).

Questo ci garantirebbe la presenza del cosiddetto “Space Zoom” con ingrandimento 100x e la possibilità di registrare video di qualità 8K ad un massimo di 24 fotogrammi al secondo.

Oltre alla presunta presenza di un processore Exynos 992 e 120Hz sul suo schermo AMOLED, questi Galaxy Note20 torneranno sul mercato con due modelli di dimensioni diverse, che sposteranno alcune di quelle funzioni “top” da una all’altra a seconda di cui è il top di gamma.